Direkt zum Inhalt
x

Fiume Aterno

L'Aterno nasce dalla conca alluvionale di Montereale a circa 800 m ed è alimentato dai deflussi del massiccio che culmina nel monte Civitella sul quale si localizza lo spartiacque che divide il bacino apparente dell'Aterno da quello del Vomano. La zona delle sorgenti, difficile da identificare perché costituita da un gran numero di pozze, rivoli e ruscelli, è molto ricca di specie di vegetali. Scendendo più a valle troviamo i mulini ad acqua. Dei tanti esistenti nella valle ne rimangono, però, solo due attivi,  che continuano ancora a funzionare, grazie alla corrente del fiume nei pressi di Pizzoli. A monte dell'abitato di Raiano il corso del fiume si restringe offrendo, per la sua impervia configurazione, scorci paesaggistici di notevole interesse.Uscito dalla gola di San Venanzio e dopo un tratto di alcuni chilometri, a monte dell'abitato di Popoli, si congiunge con il fiume Sagittario, prendendo il nome di Pescara.