Salta al contenuto principale
x

Arte Fede e Cultura

Italiano

Arte, fede e cultura

Una montagna che regala panorami mozzafiato e che segna fortemente la natura dell’Abruzzo. Ma l’Appennino è anche la montagna che, racchiudendo questo territorio, l’ha portato a conservare in sé un enorme patrimonio di arte e cultura. Una cultura antica che si è sedimentata nei secoli, una ricerca della fede che l’uomo per millenni ha condotto, ispirato proprio dalla solennità di questi paesaggi. Oggi puoi vivere ancora appieno questa dimensione culturale e spirituale nel contatto con la nostra regione, austera e perciò così autentica, tra eremi, chiese, castelli, borghi e città d’arte, in un viaggio di scoperta che conduce alla fine a un rapporto più profondo con sé stessi.

Santuari
Eremi
Castelli e fortezze
Musei
Abbazie e chiese di interesse storico
Siti archeologici

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!

In Evidenza

Curiosità, suggerimenti, racconti di viaggio: informazioni e notizie per cominciare a conoscere l'Abruzzo e le tante esperienze da vivere nella nostra meravigliosa regione.

Civita D'Antino
07 Lug 18

Nella Valle Roveto, su un altopiano che domina l'ampia vallata attraversata dal fiume Liri, sorge Civita D'Antino.

LEGGI TUTTO
Abruzzo Set Cinematografico
23 Mag 18

Dietro le  montagne, le piazze, i castelli,i paesi, le città  i casolari che vediamo in alcune scene di film famosi  può celarsi la  nostra terra : l'Abruzzo.

LEGGI TUTTO

Localizzazione dei Punti di interesse

Chiesa Santa Maria Maggiore - Vasto (CH)

La chiesa di Santa Maria Maggiore è ubicata nel centro storico della città. Fu eretta alla fine del sec. XI, fu gravemente danneggiata dai turchi nel 1566, devastata da un incendio nel 1645 e ampliata nel 1785. Addossata alla fronte si trova una magnifica torre campanaria del sec.

Chiesa Santa Maria Paganica -L'Aquila

La chiesa fu costruita nella seconda metà del XIII secolo per volere degli aquilani di Paganica nel punto più alto della città con una grande piazza ed una fonte che ancora esistono. Della costruzione medioevale restano la facciata e due portali minori. La facciata in pietra concia è la più antica della città. Il portale centrale è, indubbiamente il più vistoso degli altri esistenti in città.

Chiesa Santa Reparata -Atri (TE)

Accanto al Duomo si trova la chiesa barocca di Santa Reparata. La chiesa, con pianta a croce, fulgido esempio di architettura neoclassica, è dovuta a Giovanni Battista Gianni da Milano (1704-1741) che riprese con particolare vigore gli schematismi del Vanvitelli, presenti in molte chiese del napoletano.

Chiesa Santo Stefano - Cugnoli (PE)

La Chiesa di Santo Stefano racchiude un capolavoro della scultura romanica:l'ambone di Nicodemo. Proveniente dal complesso benedettino di San Pietro, l'ambone vi fu trasportato nel 1582. In sede di ricomposizione ha perduto molti pezzi.

Chiesa Ss. Pietro e Paolo- Alfedena (AQ)

La Chiesa dei  SS. Pietro e Paolo risale al sec. XIII, più volte rimaneggiata e semidistrutta dalle bombe è d'impronta romanica, alquanto larga e a coronamento orizzontale. Il portale è affiancato da due arcate cieche; in alto finestra circolare a strombo.

Chiesetta Santi Cosma e Damiano - Castel di Sangro (AQ)

Già Chiesa di San Giovanni, oggi è intitolata ai Santi Cosma e Damiano, che si invocano nei casi di eventi tellurici ed a cui la popolazione è particolarmente devota.E' situata nel castello superiore, presso i ruderi dell'antica cittadella fortificata. Ha un'origine molto antica. La sua fondazione risale all'anno 1000 forse, per ordine del conte Rinaldo de Sangro.

Chiesetta Santi Cosma e Damiano - Castel di Sangro (AQ)

Già Chiesa di San Giovanni, oggi è intitolata ai Santi Cosma e Damiano, che si invocano nei casi di eventi tellurici ed a cui la popolazione è particolarmente devota.E' situata nel castello superiore, presso i ruderi dell'antica cittadella fortificata. Ha un'origine molto antica. La sua fondazione risale all'anno 1000 forse, per ordine del conte Rinaldo de Sangro.

Chiesetta Di Santa Lucia - Castel di Sangro (AQ)

Antica chiesa rurale risalente al XI sec. situata in aperta campagna. La semplicità della costruzione, la facciata a coronamento a capanna, il piccolo campanile a vela, conferiscono alla chiesetta un'atmosfera di serenità. Presenta un interno angusto, impreziosito da un altare in muratura sovrastato da una nicchia con la statua della Santa; un modesto vano spoglio funge da sacrestia.

Chiesetta Di Santa Lucia - Castel di Sangro (AQ)

Antica chiesa rurale risalente al XI sec. situata in aperta campagna. La semplicità della costruzione, la facciata a coronamento a capanna, il piccolo campanile a vela, conferiscono alla chiesetta un'atmosfera di serenità. Presenta un interno angusto, impreziosito da un altare in muratura sovrastato da una nicchia con la statua della Santa; un modesto vano spoglio funge da sacrestia.

Chiesetta ed Eremo Di Sant'Antonio - Pescocostanzo (AQ)

L'eremo di Sant'Antonio si trova nel comune di Pescocostanzo, lungo la strada che collega Cansano ed all'interno della riserva regionale Bosco di S. Antonio del parco nazionale della Majella.o stile delle finestre fa risalire la costruzione dell'eremo al '300 o al '400 e la statua lignea di Sant'Antonio che ospita è della fine del '300.

Chiesetta Madonna della Tibia - Crognaleto (TE)

Collocata scenograficamente su uno sperone roccioso, La piccola chiesetta custodisce al suo interno un altare barocco ligneo dipinto e dorato tardo-seicentesco ed una statua in legno di Madonna con Bambino detta "la paesana". La leggenda narra che la chiesa fu fatta edificare nel 1617, per grazia ricevuta, da un facoltoso commerciante di bestiame di Amatrice che, caduto da cavallo e fratturatos

Collegiata S. Michele Arcangelo - Città S. Angelo (PE)

La Collegiata, dedicata a San Michele Arcangelo, è anteriore al Mille. Il portale, pertinente ad una ricostruzione trecentesca, è decorato con un ciclo di figure simboliche e reca sull'archivolto la data del 1326. L'edificio conserva notevoli resti di un pulpito alto-medioevale in pietra, databile tra il VII e VIII secolo.

Convento e Chiesa della Maddalena - Castel di Sangro (AQ)

Questa costruzione pare risalga al XV sec., prova ne è l'iscrizione in latino, visibile sull'architrave della porta che dal chiostro del convento accede al coro della Chiesa, datata 1487. La chiesa che sul frontale conserva un rosone in pietra lavorata ed uno stemma, presentava ben 9 altari, un soffitto ligneo del XVI sec.

Convento e chiesa di Santa Maria del Soccorso - L'Aquila

Il complesso conventuale è situato in un’area anticamente coperta da uliveti e vigenti posta appena fuori le mura della città. Fu edificato tra il 1469 ed il 1472, seppur privo della facciata che venne realizzata molto probabilmente intorno al 1496.

Duomo S. Flaviano - Giulianova (TE)

La Chiesa di San Flaviano rappresenta il Duomo di Giulianova, ovvero la sua Chiesa più importante, ed è ubicata a Giulianova Paese in Piazza Buozzi.E’ dedicata al Santo Patriarca di Costantinopoli, le cui spoglie approdarono nell’anno 1004 forse per un naufragio della nave che le stava trasportando da Costantinopoli a Ravenna, sulle rive di quella che si chiamava ancora Castrum Novum.

Duomo S. Massimo - Penne (PE)

Il Duomo, dedicato a San Massimo i cui resti furono trasportati nel ' 868 dal Vescovo di Penne ha  sulla facciata un portale e rosone trecenteschi e sul fianco destro resta il portale rinascimentale datato 1574. Alla base della torre campanaria (secc.

Eremo celestiniano della Madonna dell'Altare - Palena (CH)

Sorge sul Monte Porrara a quasi 1300 m slm, su una rupe che rende impenetrabile l’edificio su tre lati. Probabilmente fu il primo luogo dove visse da eremita Pietro Angeleri, prima di prendere i voti. Qui il futuro Papa Celestino V, raggiunta la Majella, si fermò in una grotta e iniziò la vita eremitica vera e propria.

Eremo celestiniano di San Giovanni all'Orfento - Caramanico Terme (PE)

Si trova nel Parco nazionale della Majella a 1227 m slm, nella Riserva naturale della Valle dell'Orfento . È tra gli eremi più isolati ed emozionanti da raggiungere; vi si può accedere solo dopo l'autorizzazione del Comando della Stazione Forestale di Caramanico, attraversando Piana Grande a est della frazione di Decontra.

Eremo celestiniano di Sant'Onofrio al Morrone - Sulmona (AQ)

È l'eremo celestiniano più noto per la spettacolare posizione, arroccato su una immane parete rocciosa del Morrone, affacciato sulla Valle Peligna. Qui Pietro Angelerio, futuro Papa Celestino V, trascorse gran parte della sua vita.

Eremo celestiniano di Santo Spirito a Majella - Roccamorice (PE)

L'Eremo di Santo Spirito a Majella è il più grande e famoso di tutta la Montagna Madre, un piccolo Monastero costruito tra le rocce. Anche se ha subito diverse trasformazioni nei secoli, mantiene ancora il fascino dovuto alla stupenda posizione nella valle omonima.

Eremo celestiniano San Bartolomeo in Legio - Roccamorice (PE)

È uno degli Eremi Celestiniani della Majella più spettacolari e famosi. L'edificio si stende in uno scenario arido, sotto un costone roccioso che lo copre completamente, tanto da mimetizzarsi nella roccia.

Eremo di Fratta Grande di Pretara - Isola del Gran Sasso d'Italia (TE)

Conosciuto anche come Eremo di Fra’ Nicola, ha un aspetto modesto e non mostra il carattere sacro della costruzione. La minuscola chiesetta, costruita dall'ultimo Eremita del Gran Sasso che vi trascorreva le sue giornate in meditazione, è quasi incastonata nella roccia, appoggiata a una parete che si eleva poco oltre la frazione di Pretara, lungo il torrente Ruzzo.

Eremo di S. Onofrio - Serramonacesca (PE)

L’eremo di Sant’Onofrio si trova a pochi km dal centro di Serramonacesca, nel Parco nazionale della Majella, a circa 725 metri di altitudine.

Eremo di San Domenico - Villalago (AQ)

Oggi si specchia nelle limpide acque del bacino artificiale omonimo creato negli anni ‘20 con una diga sul Sagittario. L’eremo è costituito da una grotta, il sacro speco, dove il Santo Taumaturgo si ritrovò in penitenza intorno all'anno Mille, e dalla chiesa antistante con il portichetto.

Eremo di San Michele - Pescocostanzo (AQ)

Chiesa rupestre del XII/XIII secolo (grotta-eremo), si apre a 1.266 m slm ai piedi di una rupe che s'affaccia sul Quarto Grande, alle pendici del monte Pizzalto, di fronte a Colle Riina dove sono state rinvenute tombe longobarde.

Eremo di San Venanzio - Raiano (AQ)

Situato all’interno della Riserva Naturale Regionale Gole di San Venanzio, l’eremo si trova in una splendida posizione in quanto è collocato tra le pareti delle Gole ed è interamente circondato di vegetazione, mentre affacciandosi dall’edificio si può vedere l’impetuoso fiume Aterno che scorre nella porzione sottostante.

Ex Chiesa di S. Giovanni - Pescocostanzo (AQ)

La Chiesa rinascimentale di San Giovanni Battista, nell'omonima via, ha un bel portale del 1532 con terminazione a timpano triangolare e con un architrave scolpito, sul quale un piccolo bassorilievo rappresenta il martirio di San Giovanni. I battenti originali sono del 1536. Il rosone rappresenta un caso unico di conservazione a Pescocostanzo.

Ex Chiesa Marchesale - S. Omero (TE)

La Chiesa Marchesale venne eretta nel 1348 in occasione di una tremenda pestilenza ed è un bellissimo esempio dell'armonia dei volumi e della razionalità rinascimentale. Costruita in mattoni davanti alla Piazza del mercato sotto la volontà del Marchese e Abate Don Alvaro Mendoza, costituiva in passato la cappella privata dei Marchesi Mendoza.

Grotta Sant'Angelo - Palombaro (CH)

Ai margini del piccolo borgo di Palombaro, a quasi 800 metri di quota, in un contesto naturalistico molto suggestivo all’interno del Parco nazionale della Majella, si trova la Grotta Sant’Angelo.

Iuvanum - Montenerodomo (CH)

Iuvanum è un importante sito archeologico, classificato dal Ministero dei Beni Ambientali "area archeologica di interesse nazionale". Si trova sul versante orientale della Majella e nei pressi di Montenerodomo, accanto alle rovine dell'abbazia di Santa Maria del Palazzo.

L'Aia dei Musei - Polo Museale - Avezzano (AQ)

Nei locali dell'Ex Mattatoio Comunale di Avezzano è stato istituto il primo Polo Museale Comunale della città che comprende attualmente: "Le Parole della Pietra" e il Museo del Prosciugamento del Fucino "Il Filo dell'Acqua", primi fondamentali tasselli dell'ampio progetto de "L'Aia dei Musei" che rappresenta un

Mausoleo Di San Bernardino - L'Aquila

L'interno della Basilica di San Bernardino da Siena ospita il mausoleo con le spoglie del Santo, autentico gioiello del rinascimento, realizzato in pietra marmorina da Silvestro dell'Aquila, allievo di Donatello, e dai suoi allievi. Fu commissionato da Iacopo Notar Nanni il più ricco mercante aquilano.Il Mausoleo è largo m. 5,50 profondo m. 4,85 alto m.8,15.

Mausoleo Di San Pietro Celestino - L'Aquila

Il Mausoleo è il monumento funebre di papa Celestino V, situato nella basilica di Santa Maria di Collemaggio a L’Aquila. Contiene le spoglie del pontefice che eletto abdicò dopo solo quattro mesi. Il Mausoleo fu edificato nel 1517 dallo scultore Gerolamo da Vicenza per iniziativa della corporazione aquilana dei lanaioli.

MOM - Museo dell'Orso Marsicano - Palena (CH)

Il MOM - Museo dell'Orso Marsicano - ospitato in un'ala dell'ex convento di S. Antonio nel Comune di Palena, è costituito da 5 sezioni allestite con pannelli, diorami e una suggestiva ricostruzione della foresta di notte.

Monastero Della Beata Antonia - L'Aquila

Dell'antico Palazzo Gaglioffi nel 1349 una parte fu destinata ad ospitare una chiesa e un ospedale per i poveri, affidato alle cure di suore domenicane e dedicato al Corpo di Cristo.Nel 1477 il Monastero passò alle Clarisse guidate da Atonia da Firenze e fu chiamato chiesa di Santa Maria Povera.Oggi è detto semplicemente Beata Atonia in onore della suora che vi morì e fu proclamata Beata dal po

Monastero Di San Basilio - L'Aquila

Il primo Monastero risale al 1321, distrutto dal terremoto nel 1703 fu ricostruito come vero e proprio palazzo da Donato Rocco Cicchi. Nell'interno della chiesa, sull'altare maggiore c'è una pregevole pala con Gesù, l'Eterno e i Santi del napoletano Francesco de Mura discepolo del Solimena. Attualmente il Monastero è occupato da suore di clausura.

Monastero di Sant'Amico - L'Aquila

Occupato dalle suore agostiniane il Monastero di Sant'Amico ebbe fondazione medioevale. Nel cortile interno del monastero si apre la porta della chiesa nella cui lunetta c'è un affresco quattrocentesco di Antonio Atri che raffigura la Vergine col Bambino fra Sant'Amico e San Pellegrino.

Monastero Di Santa Chiara - Sulmona (AQ)

Complesso monastico di origine duecentesca, occupa la vasta area del Borgo Pacentrano compresa tra la piazza e la cinta muraria.

Monte Pallano - Tornareccio (CH)

Il massiccio di Monte Pallano è situato sulla riva destra del fiume Sangro, a 15 km dal mare, ed è facilmente raggiungibile sia da Bomba che da Tornareccio.

Muse' - Museo Preistorico - Celano (AQ)

Il Museo Preistorico di Celano è una moderna struttura espositiva, immersa nel verde del Fucino. Realizzata nel corso degli ultimi dieci anni. Ubicato in prossimità degli scavi del villaggio palafitticolo dell'età del Bronzo finale (XII secolo a.

Museo Archeologico - Collelongo (AQ)

Il Museo Civico Archeologico di Collelongo, ospitato dal 1985 nel Palazzo Botticelli, custodisce ed espone numerosi e preziosi reperti databili dal VI sec. a.C. al I sec. d.C. rinvenuti nell'insediamento italico-romano della vicina valle di Amplero che consta di un'acropoli, di un villaggio e di due necropoli.

Museo Archeologico - Vasto (CH)

Fondato nel 1849 come gabinetto archeologico comunale di Vasto, è il museo più antico d'Abruzzo. Dal 1998, è ospitato al piano terra di Palazzo D'Avalos e si presenta con una esposizione raffinata e  moderna.

Museo "Ignazio Silone" - Pescina (AQ)

Inaugurato a Pescina il 1° maggio 2006 e realizzato in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, con la Soprintendenza Archivistica per l'Abruzzo e con l'Archivio di Stato dell'Aquila, il Museo Silone trova sede nei locali, a suo tempo ristrutturati per accogliere il Centro Studi Ignazio Silone, dell'ex convento di Sa

Museo "Lettera d' Amore"- Torrevecchia Teatina (CH)

Torrevecchia Teatina è un delizioso borgo della provincia di Chieti, che si sviluppa su di un colle alla destra della Vallata del Pescara, a due passi dal mare e dai monti. L'antico borgo è dominato dal Palazzo dei Baroni Valignani, struttura di fine Settecento costruita sul modello di Villa d'Este in Tivoli.

Museo "Stauros" - Isola del Gran Sasso d'Italia (TE)

Il Museo d'arte sacra contemporanea si trova all'interno del nuovo Santuario di San Gabriele e vanta una raccolta di opere di forte rilevanza culturale. Il Museo annovera tre collezioni dislocate in altrettanti saloni: una al primo piano (sopra la Penitenzieria) di 300 mq.

Museo Acerbo - Loreto Aprutino (PE)

Il Museo Acerbo ospita la più bella e ricca collezione di ceramiche di Castelli, frutto della passione del Barone Giacomo Acerbo.

Museo Aligi Sassu - Atessa (CH)

Il Museo è ospitato nelle stupende sale di Palazzo Ferri, in Corso Vittorio Emanuele.

Museo Ambientale di Storia Naturale - Sulmona (AQ)

Il Museo di Storia Naturale di Sulmona offre una collezione entomologica dedicata agli insetti locali. Si tratta di circa 7000 esemplari tra i quali esemplari straordinari per dimensioni, come la Saturnia del pero la farfalla più grande d'Europa, o per fenomeni di mimetismo, come l'Insetto stecco e il bombice a foglia di quercia.

Museo Antiche Maioliche di Castelli Paparella Treccia "Villa Urania" - Pescara

Il Museo ha sede in una palazzina di stile liberty appartenente alla famiglia Paparella Treccia, cui si deve la realizzazione di questa collezione, che trae origine dalla passione del professor Raffaele Mattarella Treccia e di sua moglie Margherita.

Museo Archeologico "La Civitella" - Chieti

Il Museo illustra, attraverso effetti ed ambientazioni visive, i materiali archeologici che documentano la storia della città di Chieti, venuti alla luce in occasione di scavi sulle pendici sud-occidentali della collina, non lontano dal sito occupato in passato dallo stadio della Civitella. Tre percorsi conducono il visitatore alla scoperta di monumenti storici e del territorio:

Museo Archeologico "Antiquarium" - Loreto Aprutino (PE)

L'Antiquarium Comunale, allestito nei locali dell'ex convento di S. Francesco, conserva al suo interno nelle 13 vetrine reperti archeologici databili dal periodo Paleolitico al periodo medievale, tutti provenienti dal territorio di Loreto Aprutino.

Museo Archeologico "F. Ferrari" - Guardiagrele (CH)

Il museo archeologico “F. Ferrari”, allestito al piano terra del palazzo comunale, è stato inaugurato nel 1999 e ospita in sei sale i corredi funerari databili tra il IX ed il III secolo a.C. rinvenuti nella necropoli di Còmino.

Museo Archeologico "Francesco Savini" - Teramo

L'edificio che ospita il Museo Civico Archeologico è un contenitore carico di memoria: da chiesa dedicata a San Carlo, agli inizi del 1600, a Palazzo del Tribunale nella seconda metà dell'Ottocento.

Museo Archeologico - Atri (TE)

Il Museo si trova in un complesso di edifici settecenteschi e si compone di tre sale: la prima è un omaggio alla figura e all'opera dell'Ing. Vincenzo Rosati, direttore dell'antica Scuola di Arti e Mestieri dell'Orfanotrofio di Atri e ospita numerosi reperti archeologici recuperati dall'eminente studioso atriano. La seconda, invece, è dedicata alla Preistoria del territorio abruzzese.

Museo Archeologico - Corfinio (AQ)

Il Museo Civico Archeologico “Antonio De Nino”, aperto nel 2005 e ospitato in un palazzo gentilizio seicentesco, nel borgo medievale di Corfinio, raccoglie i numerosi reperti ritrovati nelle campagne di scavo effettuate nel territorio di Corfinium, l’antica capitale dei Popoli Italici.

Museo Archeologico - Penne (PE)

Nell'arco delle dieci sale che ospitano il Museo si snoda un percorso attraverso il quale viene illustrata tutta la storia del territorio vestino partendo dalla preistoria con l'accampamento all'aperto del Paleolitico di Campo delle Piane e con il villaggio neolitico di Pluviano per arrivare alle necropoli italiche di M

Museo Archeologico - Schiavi d'Abruzzo (CH)

Il Museo Archeologico di Schiavi di Abruzzo è dedicato a una tra le più importanti e meglio conservate aree sacre di culto utilizzate dai Sanniti Pentri, la popolazione italica che costruì i templi a partire dal II secolo avanti Cristo.

Museo Archeologico del Vastese - Monteodorisio (CH)

Il Museo Archeologico del Vastese è ubicato nel Castello di Monteodorisio ed espone una scelta delle più significative manifestazioni della cultura materiale delle genti che abitarono il territorio attualmente noto come Vastese.

Museo Archeologico Di Rovere - Rocca di Mezzo (AQ)

Il museo archeologico è ospitato all'interno del borgo fortificato di Rovere in alcuni locali medievali ristrutturati in tempi recenti e posi al di sotto della quattrocentesca chiesa di San Pietro. Al suo interno è stato organizzato un percorso archeologico espositivo che documenta le varie fasi della realizzazione del borgo e del Castello e consente di ammirare i numerosi reperti recuperati.

Museo Archeologico Nazionale - Campli (TE)

Il Museo Archeologico Nazionale di Campli, ricavato nelle sale del convento annesso alla seicentesca Chiesa di S. Francesco e' stato inaugurato nel 1989. si tratta di una struttura di dimensioni abbastanza contenute, composta com'e' da quattro sale , ma capace di fornire all'operatore un quadro chiaro e completo grazie alla sua impostazione esclusivamente didattica.

Museo Archeologico Nazionale D' Abruzzo - Chieti

Il Museo, inaugurato nel 1959 , è ospitato nella neoclassica Villa Frigerj ed espone collezioni archeologiche che documentano la storia del territorio abruzzese dalla protostoria alla tarda età imperiale. L'esposizione si articola in varie sezioni.

Museo Archeologico Romualdi - Notaresco (TE)

Il museo "Romualdi", ospitato dal palazzo donato dall'omonima famiglia al comune di Notaresco, nasce per ospitare i reperti trovati in circa 70 siti archeologici situati nel territorio di Notaresco e nei vicini dintorni. La struttura consta di due piani più un seminterrato.

Museo Archeologico Torrione "Il Bianco" - Giulianova (TE)

E' la più grande e meglio conservata delle torri delle antiche mura fatte costruire da Giuliantonio Acquaviva a protezione della cittadella rinascimentale. All'interno del rinascimentale torrione "il Bianco" ha sede la sezione archeologica dei musei civici cittadini, che conservano pregevoli reperti di età romana rinvenuti nei siti della zona.

Museo Archivio "Di Jorio" - Atri (TE)

L'ultimo tra i Musei sorti ad Atri negli ultimi anni è l'Archivio Museo "Antonio di Jorio" aperto nel 1996. Ha sede nel salone del Teatro Comunale ed è stato intitolato ad uno dei più illustri musicisti abruzzesi del XX secolo.

Museo Armi Antiche - Martinsicuro (TE)

Nel museo si  possono ammirare oggetti di antiquariato di ogni tipo, e tra questi automezzi e carrozze d'epoca quali, ad esempio, la carrozza del 1820 che trasporto' Giuseppe Garibaldi " l'eroe dei due mondi " per trasferirsi da Pianella (Pescara) a Castelfidardo, oppure il camioncino " Balilla " con cassonetto che servi' per trasportare i feriti del bombardamento del '43 a Nereto presso l'ospe

Museo Borgo Antico - Torricella Sicura (TE)

il Museo consiste in una esposizione permanente, visitabile su appuntamento che ricrea ambienti di vita domestica , contadina e botteghe artigianali. E' inoltre ricco di antichi monumenti, cartoline, giornali e foto del passato.

Ingresso gratuito - Apertura su appuntamento

Museo Capitolare di Atri - (TE)

Il Museo Capitolare di Atri fu istituito nel 1912 con opere provenienti dalla Cattedrale e da altre Chiese della città. Completamente ristrutturato negli anni '60 la struttura del Museo appare oggi articolata in dieci sale, disposte intorno all'ordine superiore del Chiostro della Cattedrale, costruzione in laterizio a due livelli eretta nel primo '200.

Museo Cappella De' Bartolomei - Giulianova (TE)

Sulla Piazza della Libertà, a Giulianova Paese, sorge un'elegante cappella gentilizia, eseguita su disegno del compianto architetto Lupi di Teramo. Dopo uno stretto vestibolo si accede nella piccola aula coperta da una cupola che termina con una bassa lanterna. Dietro l'altare sono ancora presenti alcuni gradini dell'antico accesso posteriore della cappella.

Museo Casa Natale Di Gabriele D'Annunzio - Pescara

Il Museo 'Casa Natale di Gabriele d'Annunzio'' è allestito nel Palazzo che fu proprietà della famiglia d’Annunzio, dove nacque e trascorse la sua infanzia il Poeta. La casa, dichiarata Monumento Nazionale già nel 1927, conserva ancora l'atmosfera originale ottocentesca, con le sue eleganti decorazioni parietali e gli arredi d'epoca.

Museo Castello Medievale - Monteodorisio (CH)

Il Museo e Centro di documentazione dell'Ordine francescano in Abruzzo e Molise (Ordine dei Frati Minori Conventuali) si trova nel fortilizio del Castello di Monteodorisio (inteso come borgo antico cinto dalle mura) risalente all'anno XI sec. riedificato nel XV sec. e riadattato a residenza signorile nel XVII e XIX secolo.

Museo Civico "Basilio Cascella" - Pescara

Nel 1895 l'Amministrazione Comunale donò all'artista Basilio Cascella un esteso terreno, che diventò la scuola di grafica fucina di tanti artisti.

Museo Civico "Cardinale Mazzarino" - Pescina (AQ)

Accanto ai resti della casa natia del Cardinale Mazzarino, nato il 14.07.1602 e morto il 9.03.1661, è stata istituita nel 1970 una Casa Museo le cui sale espongono, oltre ai documenti e ai libri di vario genere relativi alla vita del cardinale, anche stampe, arazzi e plastici.

Museo Civico "Porta Della Terra" - San Salvo (CH)

Il Museo Civico ''Porta della Terra'' raccoglie reperti provenienti dal territorio di San Salvo e in particolare dall'area del Quadrilatero, oggetto di indagini archeologiche dal 1997.

Museo Civico - Sulmona (AQ)

Fondato dallo Storico Antonio De Nino alla fine dell'800 e successivamente potenziato, il Museo si trova all'interno del Palazzo della SS. Annunziata ed è costituito da una sezione archeologica con reperti provenienti dalla città e dal circondario: collezioni di monete, documenti, materiali preistorici dell'età del bronzo. Corredi funerari di epoca italica e romana.

Museo Civico Archeologico "Antonio De Nino" - Alfedena (AQ)

Il Museo ospita le celebri raccolte provenienti dai santuari e dalle necropoli sannite di Alfedena.

Museo Civico Aufidenate - Castel di Sangro (AQ)

L'istituzione del Museo Civico Aufidenate risale al 1898. La prima sede ospitò il materiale archeologico che era stato rinvenuto nel territorio comunale e nei dintorni. Il Museo nella prima metà del Novecento ha documentato la civiltà Sannita e Romana succedutesi nell'Alto Sangro.

Museo Civico della Cultura Materiale - Montepagano di Roseto Degli Abruzzi (TE)

In alcune stanze del vecchio Municipio di Montepagano è stato allestito il Museo della Cultura Materiale. Al suo interno sono esposti oggetti di vario genere: strumenti musicali, macchine da scrivere, libri e foto antiche, attrezzi da lavoro, sia agricolo che artigiano.

Museo Civico di Cerchio (AQ)

L'importante istituzione culturale nasce come Museo di Arte Sacra infatti, in esso, sono confluiti tutti i reperti abbandonati nelle soffitte delle sacrestie e delle chiese dei SS Giovanni e Paolo Martiri e della Madonna delle Grazie facenti parte della dote artistica-devozionale delle antiche chiese di Cerchio: prima fra tutte l'antichissima chiesa matrice S.

Museo Civico di Documentazione Storico-Ambientale - Rocca Pia (AQ)

In questo spazio (tre piani di un vecchio palazzo ristrutturato) è stato allestito il museo della civiltà contadina. Vi sono esposte alcune testimonianze (utensili e oggetti) della vita e del lavoro di questa piccola comunità, caratterizzata in passato da un notevole sviluppo dell'industria armentizia. All'inizio del 1700 infatti, i capi di ovini erano circa 35.000.

Museo Civico Etnografico - Atri (TE)

Il Museo Civico Etnografico è ubicato nel centro storico e raccoglie le testimonianze appartenenti ad ambiti assai diversi: da quelli strettamente legati alla struttura agro-pastorale a quelli di archeologia industriale, fino a momenti della realtà urbana del territorio.

Museo d'Arte "Costantino Barbella" - Chieti

Il museo è allestito nel palazzo Martinetti-Bianchi ed è intitolato a Costantino Barbella, scultore teatino dell'800. Nel museo sono esposte opere di pittura e scultura che coprono un arco di tempo che va dal XIV secolo ai giorni nostri.

Museo d'Arte dello Splendore - Giulianova (TE)

Il Museo d’Arte dello Splendore nasce, nel 1997, in uno dei punti più panoramici della città. Si estende su tre piani, per circa 1200 mq. Attualmente a gestire il Museo è una Fondazione di cui fanno parte la Piccola Opera Charitas e il Comune di Giulianova.

Museo D'arte Moderna Vittoria Colonna - Pescara

Il museo d'arte moderna "Vittoria Colonna" di Pescara, inaugurato con la mostra dedicata a Chagall, ha sede in un complesso architettonico originariamente progettato dall'architetto Eugenio Montuori negli anni '50, e oggi completamente ristrutturato e adeguato tecnologicamente alle nuove funzioni espositive dall'architetto Gaetano Colleluori.

Museo d'Arte Sacra - Torano Nuovo (TE)

Adiacente la Chiesa della Madonna delle Grazie, il museo espone quanto è stato gelosamente custodito nei secoli dai Toranesi. Il museo intende promuovere e recuperare valori intramontabili: la fede, le isituzioni, la cultura, l'arte e le tradizioni.

Museo d'Arte Sacra della Marsica - Celano (AQ)

Il Museo d'Arte Sacra della Marsica, che ha sede nel castello Piccolomini di Celano, è sorto in collaborazione con la Diocesi dei Marsi, per esporre, tutelare e valorizzare il patrimonio artistico marsicano.

Museo Dantesco "Fortunato Bellonzi" - Torre de' Passeri (PE)

Intitolato al grande storico Fortunato Bellonzi, il Museo che ha la sua sede nel Castello di Torre dei Passeri, acquistato dalla famiglia Gizzi nel 1967 e ristrutturato dalle fondamenta, raccoglie opere grafiche e pittoriche che illustrano la Divina Commedia, realizzate da artisti dell'800 e del '900 sia italiani che stranieri.

Museo Degli Antichi Mestieri - Guilmi (CH)

La continua ricerca delle proprie radici culturali ha favorito il sorgere a Guilmi, piccolo paese dell'entroterra vastese, di un piccolo ma ricco museo dei mestieri antichi. Il museo vuole raccontare la storia di come i Guilmesi vivevano in passato, storia narrata attraverso oggetti veri che sembrano usciti da libri di storia antica.

Museo dei Fossili e delle Ambre - San Valentino In Abruzzo Cit. (PE)

Il museo è articolato in due sale e tre sezioni: la sala paleontologica che comprende la sezione fossili e la sezione "uomo" e la sala delle ambre.La sala paleontologica, dopo una parte introduttiva sul rapporto uomo-fossile e sul lento affermarsi della paleontologia come scienza, offre un quadro generale del nascere e dell'evolversi della vita nel mare, culla primigenia di ogni organismo.

Museo del Camoscio - Farindola (PE)

La struttura ospita un museo interattivo sul Camoscio d'Abruzzo. Pannelli didattico-informativi illustrano le vicissitudini dell'animale, scomparso dal Gran Sasso oltre 100 anni fa e documentano le fasi del progetto di reintroduzione.

Museo del Cinema e dell'Audiovisivo MEDIAMUSEUM - Pescara

Il MediaMuseum non si pone semplicemente come raccolta di reperti della memoria ma come luogo multimediale di grande suggestione, in grado di legare il passato e il presente con il futuro dell'immagine audiovisiva.

Museo del Costume e della Transumanza - Sulmona (AQ)

Il Museo del Costume Abruzzese - Molisano e della Transumanza conserva numerose testimonianze della cultura popolare abruzzese, con particolare riguardo all'abbigliamento tradizionale. Sono infatti esposti diversi abiti femminili del XIX sec., completi di accessori, provenienti da Scanno, Sulmona, Pettorano, Introdacqua, ecc.

Museo Del Costume E Delle Tradizioni Della Nostra Gente - Guardiagrele (CH)

Il "Museo del costume e delle tradizioni della nostra gente" ripercorre un tratto del cammino dei nostri padri e abbraccia un periodo che va dalla fine dell'Ottocento alla metà del nostro secolo, quando l'uomo andava ancora al passo con la natura e l'animale era suo amico e compagno di lavoro.

Museo del Duomo - Guardiagrele (CH)

Il Museo "Don Domenico Grossi" espone una preziosa raccolta di oggetti di arte e oreficeria sacra. È ospitato nei  locali della cripta medievale e, in tre sale, raccoglie i pezzi più importanti provenienti dal duomo da altre chiese cittadine. Le opere esposte vanno dal XIV secolo fino al 1700.

Museo del Fiore - Barisciano (AQ)

Il Museo permette di compiere un viaggio nella diversità vegetale del Parco e costituisce un'iniziativa del tutto originale, una delle poche del suo genere in Italia e in Europa.

Museo Del Legno - Arischia (AQ)

 Quello del legno è un museo interattivo che illustra il legno come materia vivente e come materia prima, e consente un viaggio virtuale nel bosco e nella realtà degli antichi mestieri. Immagini, animazioni e manufatti artigianali danno vita ad un percorso i visitatori attraverso le faggete, fra i suoni degli animali del bosco fino alla bottega del falegname.

Museo del lupo - Arsita (TE)

Il Museo del Lupo ad Arsita è uno spazio di informazione e sensibilizzazione rivolto soprattutto alle nuove generazioni. Grazie ad efficaci pannelli esplicativi e a strumenti multimediali, il Museo permette al visitatore di scoprire aspetti inediti e sorprendenti del rapporto tra uomo e lupo.

Museo del Lupo Appenninico - Civitella Alfedena (AQ)

Istituito nel 1976 all'interno del Centro Visite del Parco si propone come punto di riferimento per la conoscenza dell'area faunistica del lupo. In esso sono illustrati i caratteri biologici di questa specie, le sue condizioni di vita in relazione anche al clima delle diverse stagioni, la storia del suo difficile rapporto con l'uomo.

Museo del maiale - Carpineto Sinello (CH)

 Il Castello Ducale di Carpineto Sinello ospita il Museo del Maiale, unico nel suo genere, che ha lo scopo di custodire e valorizzare la tradizione agro alimentare, culturale, socio economica che nel corso dei secoli si è sviluppata intorno all'allevamento del maiale.

Museo del Mare - Pescara

Il primo nucleo del Museo Ittico nasce più di cinquant'anni fa grazie all'opera di Guglielmo Pepe,
allora direttore del Mercato Ittico di Pescara. La raccolta si è andata a mano a mano arricchendo
nella conservazione di un gran numero di esemplari ittici, conchiglie, fossili ed attrezzi da pesca,

Museo del Merletto a Tombolo - Pescocostanzo (AQ)

Il Palazzo Fanzago (1626-1642), così denominato in riferimento al suo progettista Cosimo Fanzago (bergamasco), era destinato a sede del monastero delle Clarisse di S. Scolastica.

Museo dell'Abruzzo Bizantino ed Altomedievale - Crecchio (CH)

Il Museo dell'Abruzzo Bizantino ed Altomedievale è ospitato nel Castello Ducale di Crecchio L'esposizione dei reperti è articolata su due piani del Castello  e raccoglie  reperti eccezionali che hanno permesso di ricostruire la civiltà dell'Abruzzo Bizantino. Due sale del primo piano ospitano una mostra permanente dal titolo "Etruschi in Abruzzo".

Museo dell'acqua - Villetta Barrea (AQ)

"Le vene azzurre della Terra", con questo nome, Villetta Barrea e l'Ente Parco Nazionale D'Abruzzo, hanno voluto rimarcare l'importanza dell'acqua creando un museo. La struttura è dotata di 12 pannelli che esplicano in maniera esaustiva sia il sistema idrico del Parco che la flora e la fauna acquatica tipica.