Salta al contenuto principale
x

Bisenti

Bisenti (274 sul livello del mare a 31 Km. da Teramo) è un centro situato alle falde nord-orientali del Gran sasso, sulla destra dell'alto corso del fiume Fino. Dell'abitato antico emergono resti risalenti all'età del ferro. Nel periodo medievale abbiamo notizie del borgo a partire dal XII sec. Dal dominio degli Angioini passò sotto il controllo del monastero di Montecassino e poi degli Acquaviva. Le risorse principali sono: l'agricoltura (grano, foraggi, olio e vigneti con la qualità "Montonico") ed il commercio. Della sua storia illustre il paese conserva importanti testimonianze: la Chiesa Madre di Santa Maria degli Angeli (XV e XVI secolo) è annoverata tra le maggiori basiliche abruzzesi, al suo interno si trova la preziosa Madonna degli Angeli, una statua in terracotta realizzata dal Gagliardelli nel XVI secolo e considerata un capolavoro dell'arte sacra abruzzese. Altre chiese presenti sul territorio sono quella quattrocentesca di Sant'Antonio abate e la chiesa di San Pietro nella frazione omonima.

 

Provincia: Teramo

CAP: 64033

Prefisso: 0861

Altitudine: 274

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.5283522, 13.8023139

The Wolf Museum in Arsita is an information and awareness-raising space aimed above all at the younger generation. Thanks to effective explanatory panels and multimedia tools, the Museum allows the visitor to discover new and surprising aspects of): The Wolf Museum in Arsita is a space for information and awareness aimed especially at the younger generation.

Il Museo del Lupo ad Arsita è uno spazio di informazione e sensibilizzazione rivolto soprattutto alle nuove generazioni. Grazie ad efficaci pannelli esplicativi e a strumenti multimediali, il Museo permette al visitatore di scoprire aspetti inediti e sorprendenti del): Il Museo del Lupo ad Arsita è uno spazio di informazione e sensibilizzazione rivolto soprattutto alle nuove generazioni.

La collezione privata, che è situata in palazzo del centro storico di Castilglione Messer Raimondo, documenta le espressioni culturali del popolo cinese a partire dal periodo neolitico ai giorni nostri; il tutto tramite oggetti d'arte e di uso quotidiano:bronzi, specchi, porcellane, dipinti, tappeti, giade, monete.