Salta al contenuto principale
x

Bugnara

A quasi 600 metri di altitudine, ai piedi del Colle Rotondo, sorge Bugnara, circondata da alture e boschi, che domina dalla sua posizione tutta la Valle Peligna. Bugnara è un borgo antico, che si è sviluppato soprattutto nel medioevo e che ha visto avvicendarsi famiglie nobili che hanno lasciato nell’abitato tracce architettoniche di grande pregio: simbolo di questo passato è il Castello Ducale, che con i suoi ruderi sembra controllare ancora oggi tutto il territorio. Infine, da vedere passeggiando per il grazioso centro storico, sono i ruderi di mura megalitiche e fortificazioni, la Chiesa di S. Maria della Neve, la Chiesa di S. Maria degli Angeli, il Palazzo dei Papi, il Palazzo del barone Alesi dei Paparelli e la Chiesa della Madonna del SS. Rosario.

 

 

Provincia: L'Aquila

CAP: 67030

Prefisso: 0864

Altitudine: 580

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.0219869, 13.8609296

The Castle of Bugnara is placed in the locality of San Nicola and the original fortification has almost completely lost its old defensive characteristics, after the numerous transformation interventions carried out over time. The current configuration of the building does not allow a clear reading of the construction events; the angular towers are still recognizable, although mutilated, with th

Il Castello di Bugnara è posto in località San Nicola e l'originaria fortificazione ha perso quasi totalmente le antiche caratteristiche difensive dopo i numerosi interventi di trasformazione attuati nel corso del tempo.

Sulla pittoresca piazzetta San Rocco, a Scanno,  si affaccia l'attuale Chiesa della Madonna del Carmine, risultato dell'aggregazione della Chiesa di San Rocco e del SS.Sacramento, avvenuta probabilmente sul finire del XVII secolo.

La chiesa della SS. Trinit? ? stata fondata nel XI secolo e l'aspetto attuale risale al XVIII secolo.

La torre, interamente cintata, domina il passo che collega la conca del Fucino a Sulmona. All'interno conserva tracce di muri e di ambienti coperti con volte a botte. La torre cilindrica presenta caratteri comuni alla torre di Bominaco e ai recinti delle rocche di Calascio e Oricola, in particolare per l'analogo basamento cilindrico-conico a forte scarpatura.