Salta al contenuto principale
x

Castiglione Messer Raimondo

Castliglione Messer Raimono è un centro agricolo del subappennino abruzzese, sulle estreme pendici orientali del Gran Sasso d'Italia. A 265 m. s.l.m. e a 50 Km. da Teramo si allunga sul crinale di un dosso che domina la confluenza del fosso Pretonico con il fiume Fino. Il territorio di Castiglione Messer Raimondo può vantare una storia antichissima, infatti fu abitato in epoca preromana, come testimoniano i ruderi di un tempio pagano dedicato a Diana Efesina nella località di S.Maria dello Spirito, e di un tempietto "vestino" in località San Giorgio. Il paese, borgo fortificato, è collocato su un ristretto belvedere. L'abitato conserva ancora un aspetto caratteristico conferito dal ricorrente uso di pietra arenaria locale. Merita particolare attenzione la chiesa parrocchiale dedicata a S. Nicola di Bari che fu iniziata nel tardo Settecento su un progetto dell'ingegnere napoletano Francesco Giordano e fu terminata solo nel secolo successivo, custodisce una croce professionale d'oro e d'argento del XIV sec., opera di orafi di Sulmona.

 

Provincia: Teramo

CAP: 64034

Prefisso: 0861

Altitudine: 265

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.5145988, 13.8564085

La collezione privata, che è situata in palazzo del centro storico di Castilglione Messer Raimondo, documenta le espressioni culturali del popolo cinese a partire dal periodo neolitico ai giorni nostri; il tutto tramite oggetti d'arte e di uso quotidiano:bronzi, specchi, porcellane, dipinti, tappeti, giade, monete.

La collezione privata, che è situata in palazzo del centro storico di Castilglione Messer Raimondo, documenta le espressioni culturali del popolo cinese a partire dal periodo neolitico ai giorni nostri; il tutto tramite oggetti d'arte e di uso quotidiano:bronzi, specchi, porcellane, dipinti, tappeti, giade, monete.