Salta al contenuto principale
x

FESTA DEI SERPARI - COCULLO (AQ)

La "Festa dei Serpari" si svolge a Cocullo il 1º maggio di ogni anno. E' dedicata a San Domenico Abate. Secondo una tradizione locale, il Santo, cavandosi il dente e donandolo alla popolazione, fece scaturire una fede che andò a soppiantare il culto pagano della Dea Angizia, protettrice dai veleni, tra cui quello dei serpenti. A questa Dea venivano offerte, all'inizio della primavera, delle serpi come atti propiziatori. Il dente di San Domenico è una probabile allusione al dente avvelenatore del serpente. La prima fase della festa avviene mesi prima e consiste nella ricerca e  cattura dei serpenti (tutti rigorosamente non velenosi) da parte di persone esperte, dette localmente "serpari" i quali osservano le stesse tecniche dei loro antenati. Il "Serparo" è la figura principe del rito. Fin dalle prime ore del mattino essi girano per la piazza del paese con svariati tipi di serpi e invitano i molti turisti presenti ad avere contatto con il rettile onde vincere la paura e la repulsione che l'animale incute e si fanno immortalare con "collane e bracciali" di "serpenti incantati".  Nel frattempo altri antichi "rituali" propiziatori avvengono nella chiesa: si tira la campanella, si raccoglie il terriccio. A mezzogiorno inizia la processione con la Statua del Santo avvolta dalle serpi, collocate dai serpari. Essa sfila per le vie del paese suscitando lo stupore degli astanti. A seconda di come le serpi avvolgeranno la Statua, i Cocullesi trarranno buoni o cattivi auspici per il futuro. Al termine della festa i serpenti vengono riportati nel loro habitat naturale. 
Programma dettagliato QUI
AdM

Indirizzo: Cocullo, via Santa Maria in Campo

Dal: 01-Maggio-2018

Al: 01-Maggio-2018

Festa di San Domenico, foto di Cesidio Silla

42.0204603, 13.7818546