Salta al contenuto principale
x

Torri Montanare - Lanciano (CH)

Furono erette verso il X secolo quando la città di Lanciano inglobò il quartiere di Civitanova per difendere questo lato della città. Sono chiamate così perché difendevano la città dal lato montano. Nel 1790 furono descritte da Antinori che riferiva che le fortificazioni, tra cui anche le torri, impedivano qualsiasi incursione. Anticamente furono utilizzate come carcere, attualmente vengono utilizzate come teatro estivo. Il lato di Via Silvio Spaventa è costituito da mura in muratura con scarpa. Il lato nord le mura sono costruite con pietre e muratura, questo fa pensare che questa struttura fosse la stessa per tutto quest'apparato difensivo. La torre interna è a pianta rettangolare con tre dei quattro lati chiusi, mentre il quarto è rivolto verso l'interno. Nell'angolo nord-ovest è sita la torre più bassa che risale al XV secolo. Questa seconda torre è coronata da un apparato sporgente con beccatelli. I muraglioni sono interrotta da aggetti che hanno la funzione di bastioni. Il muraglione è caratterizzato da varie fasi costruttive come provano alcune diverse tecniche, inserite verosimilmente per rinforzare le strutture pericolanti. La torre più alta, inoltre, presenta merlatura e consta di vari ponti in legno interni uniti mediante scale, che servivano ad arrivare alle feritoie dei vari piani.

Largo dell'Appello, 66034 Lanciano (CH)

42.229926, 14.3861798